Zork è una delle avventure più famose di tutti i tempi. Scritta alla fine degli anni Settanta da quattro ragazzi del MIT di Boston, e poi pubblicata dalla leggendaria Infocom, è una pietra miliare del genere. In Italia (e in tutto il mondo), c’è gente che ha imparato l’inglese giocando a Zork, ma c’è anche chi – purtroppo – non ha mai potuto immergersi nell’avventura proprio perché non conosce l’inglese.

Ma ora questo “scoglio” è superato: è in arrivo la versione italiana di Zork.

zork

Whovian e RagFox di Old Games Italia, sito sempre interessante e sempre aggiornato, ci hanno lavorato per mesi e in questi giorni hanno avviato una “open beta”, grazie alla quale chiunque può richiedere il file del gioco per testarlo. E’ disponibile anche il manuale, tradotto in italiano, ma mantenuto nella sua forma grafica originale.

Insomma, un gran bel lavoro, dato che Whovian, il programmatore, ha dovuto praticamente riscrivere da zero l’avventura con il linguaggio Inform. E, credetemi, ha ottenuto un risultato eccezionale: dobbiamo ringraziarlo a vita perché, vi assicuro, giocare Zork in italiano è un’emozione incredibile.

E dobbiamo ringraziare Old Games Italia che parla continuamente di avventure testuali e ospita iniziative straordinarie, come ad esempio il “gioco di gruppo” delle avventure: ultimamente, un nugolo di agguerriti avventurieri ha giocato Anchorhead, il bellissimo horror di Mike Gentry, attraverso scambio di consigli e azioni sul forum del sito.

Ora, speriamo che Zork in italiano contribuisca ad allargare il pubblico della narrativa interattiva, un mondo che continua a godere di ottima salute e a regalarci sorprese.