Dopo un riflessione e un confronto sul newsgroup dedicato alle avventure testuali, la decisione è presa: Igor resta il vincitore della One Room Game Competition 2010. Come saprete, era a rischio squalifica perché è la riduzione di un precedente gioco dell'autore e mi interrogavo se potesse essere considerato inedito, come prevede il regolamento. 

Un caso limite al punto che avrei preferito che l'autore, prima di iscrivere il gioco, mi avvisasse. Gliel'ho anche fatto presente e mi ha risposto che non si era posto il problema. 

Ora, è però anche vero che l'autore può avere le sue ragioni e con un buon avvocato probabilmente la spunterebbe: infatti, le regole dicono che la Orgc richiede giochi inediti, senza specificare oltre, e stando cosi' le cose Igor per certi versi è inedito, in quanto spin-off, ossia derivazione, di un gioco precedente.

E' un po' come, mi sono detto, se un regista riducesse un suo film a dieci minuti e partecipasse a un concorso per cortometraggi. E inoltre, ho pensato: che cosa avrei fatto se, diciamo, gli autori di Zork mi avessero mandato un One Room Zork… lo avrei davvero eliminato? Non credo. 

Fortunatamente non ci sono altri giochi in concorso e la faccenda non susciterà proteste, ricorsi… al massimo, potete prendervela con me!

Detto questo, poi in vista della prossima ORGC aprirò un dibattito: lasciare la regola così com'è e dunque ammettere anche riduzioni a una sola stanza di giochi già editi (il che potrebbe avere il suo fascino) o specificare che non saranno ammessi giochi del genere?